Firenze, Middle East Now Festival 2015

Middle East Now 2015
Middle East Now 2015

Torna a Firenze dall’8 al 13 Aprile il festival Middle East Now giunto alla sua 6a edizione. La rassegna che ogni anno porta nel capoluogo toscano il cinema del Medio Oriente contemporaneo offrirà anche per il 2015 un ricchissimo calendario: lungometraggi, corti e documentari che spaziano su una varietà di temi e che propongono un vasto panorama della produzione mediorientale.

Sara Najafi, regista di 'No Land's song'

Sara Najafi, regista di ‘No Land’s song’, in programma al Middle East Now Festival 2015

Il focus quest’anno sarà su Iran, Palestina, Emirati Arabi, Siria, Marocco e per la prima volta anche il cinema giovane dalla Turchia. Il tema di questa edizione sarà invece Traveling the Middle East, il viaggiointeso come atto fondamentale di conoscenza, viaggio fisico, reale, ricostruito attraverso le voci di chi vive, lavora e crea arte in Medio Oriente.

43 i film presentati in questa edizione – quasi tutti in anteprima italiana ed europea – per una full immersion che tocca i paesi e le società più “caldi” dell’area mediorientale, crocevia di cuture, tradizioni, credenze, suoni, paesaggi e colori, mai come oggi al centro dell’attenzione della politica e dei media internazionali.

Le storie, i personaggi, i temi forti e l’attualità nelle produzioni cinematografiche più recenti faranno conoscere al pubblico le culture e le società di questi paesi, oltre i pregiudizi e i luoghi comuni con cui spesso sono rappresentati.

Il Middle East Now sarà quindi viaggio culturale e cinematografico, ma anche musicale, e perché no culinario. Il festival si trasforma in un palcoscenico di esperienze e percorsi, di itinerari speciali all’interno della grande mappa del Medio Oriente. Perché viaggiare significa conoscere, vedere, pensare e confrontarsi

Largo quindi a fotografia, musica, incontri e degustazioni per che raccontare una delle zone più “calde” e affascinanti del mondo, troppo spesso alla ribalta solo per fatti di cronaca.

Tra gli eventi speciali:

  • la mostra “Everyday Middle East”, scatti potenti di quotidianità direttamente da Instagram;
  • il progetto “Finding the Middle East in Florence” del giovane artista dal Bahrein Nasser Al Zayani;
  • gli eventi legati alla campagna di Oxfam e UE “You save lives”,
  • la prima performance in Italia di The Narcicyst, il dandy iracheno, nome di punta dell’Arab hip hop

Sul sito ufficiale del Festival è possibile scaricare gratuitamente la guida completa con tutti gli eventi e il calendario delle proiezioni, in formato PDF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi HTML tag e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>